Quale tapis roulant comprare per gli anziani

Le persone anziane necessitano spesso di effettuare percorsi riabilitativi dei muscoli delle gambe o ricevono direttamente dal medico il consiglio di svolgere una blanda attività fisica per tenere in allenamento gli arti ormai usurati. Il tipo di attività consigliata al loro caso è certamente di tipo calmo e leggero, capace di garantire il movimento giornaliero senza andare a sollecitare troppo le articolazioni con un’attività troppo intensa e dannosa.

Sul mercato esistono vari attrezzi che possono aiutarli nella loro ginnastica quotidiana, come ad esempio modelli di tapis roulant più basici e adatti a garantire un lavoro fisico di qualità. In questo articolo vedremo quali sono i parametri migliori da seguire per operare una scelta idonea alla condizione muscolare della persona che andrà ad utilizzare il macchinario, in modo che possa beneficiare dei suoi effetti senza gravare su schiena e postura.

Tapis roulant più venduti

Come scegliere un tapis roulant per anziani?

La tipologia di funzionamento

Un acquirente di una certa età, che necessita del macchinario solo per mantenere in allenamento i muscoli, non avrà bisogno di impostare velocità e pendenza elevate, mantenendo i propri standard di lavoro su prestazioni piuttosto basse. Se si decide di optare per un modello elettrico, pertanto, è possibile acquistare un prodotto piuttosto basico, con un display ridotto al minimo e che sia in grado di indicare solo la frequenza cardiaca e il percorso eseguito in km.

Non sarà necessaria nessun tipo di connettività o funzione avanzata per lo scopo richiesto. La soluzione migliore probabilmente è però quella di acquistare un macchinario magnetico, che non necessita di corrente ma si muove solo spinto con la forza del corpo.

Il nastro, infatti, non viene azionato tramite alcun pulsante, ma inizia a scorrere solo nel momento in cui l’anziano compie i primi passi, mantenendo un’andatura in linea con i suoi movimenti. In tal senso bisogna porre molta attenzione alla resistenza di questa parte, per evitare che prenda troppa velocità e sbilanci la persona nel corso della sua attività, rischiando di farla cadere con gravi conseguenze per la salute.

Inoltre, un ulteriore caratteristica da valutare è quella della qualità del tappeto stesso, che deve possedere dei buoni ammortizzatori per consentire alla schiena di non subire l’impatto con il terreno e mantenere per tutto l’esercizio una postura quanto più corretta possibile.

Il rilevatore dei battiti cardiaci

Essendo le persone anziane più soggette a patologie cardiache di vario genere, quando si svolge un’attività fisica di un certa intensità è sempre opportuno tenere sotto controllo i loro parametri vitali, compresa la frequenza del battito.

Molti dei modelli creati appunto per soddisfare gli acquirenti più avanti con gli anni presentano dei manici dotati di sensori appositi per rilevare tale parametro, in modo da segnalare con avvertimenti acustici se si sta superando una soglia pericolosa, così da interrompere subito l’allenamento e intervenire come opportuno e necessario.

Si tratta di una funzionalità essenziale soprattutto se colui che si serve del macchinario vive solo in casa e non ha nessuno che possa assisterlo nei suoi esercizi fisici quotidiani.

I tasti al posto del display

Spesso gli individui più anziani non hanno un buon rapporto con la tecnologia e preferiscono quindi utilizzare modelli più basici di attrezzi. Nel caso del tapis roulant, certamente sarà preferibile optare per un macchinario dotato di tasti di accensione e grandi manopole per regolare velocità, pendenza e resistenza del nastro, che siano ben visibili e di semplice comprensione.

Un display moderno e complesso è utile solo a confondere l’anziano, che potrebbe inavvertitamente urtare dei comandi e modificare i parametri impostati, rischiando così di cadere o incorrendo in spiacevoli incidenti domestici.

L’ingombro del tapis roulant

Dovendo svolgere la propria attività tra le mura domestiche, è sempre opportuno valutare bene le misure del prodotto che si va ad acquistare per evitare che questo non entri nello spazio a lui destinato. Nel caso di un modello per anziani, deve necessariamente essere stabile e robusto, per sostenerne il peso e non permettere che una tipologia con nastro troppo stretto possa in qualche modo ostacolarli nella loro attività di routine.

Pertanto è consigliato destinare alla sistemazione dell’attrezzo un’area della casa piuttosto ampia, così da poter scegliere un tapis roulant solido e ben strutturato. Nel caso di ambienti molto piccoli, è possibile ricorrere tuttavia a macchinari pieghevoli, che si ripongono in uno spazio minore con estrema facilità, senza intralciare il percorso all’interno dell’abitazione. In questo modo si può scegliere di collocarlo ovunque si voglia in base alle esigenze, portandolo anche con sé in caso di vacanze o spostamenti necessari.

Per le persone più grandi, infatti, è importante mantenere sempre una certa costanza nell’allenamento, per evitare che i muscoli si atrofizzino a seguito di un’immobilità prolungata.

La comodità dei manici

Nel corso della sua passeggiata sul tapis roulant, l’anziano manterrà sempre le mani ben salde sul manico, per evitare di scivolare e rompere qualche osso. Di conseguenza la zona deve essere dotata del massimo del comfort e realizzata in materiale morbido ma capace di garantire sempre una presa salda.

Si consiglia di optare per modelli con i manubri in gomma, regolabili in altezza per consentire all’individuo di mantenere così la postura migliore per la propria schiena. I tipi più accessoriati in tal senso hanno certamente un costo maggiore, ma la loro efficacia non farà rimpiangere nel tempo un investimento in denaro superiore rispetto a altri competitor di mercato più economici.

La scelta del brand

Esistono sul mercato marchi che da decenni si dedicano solo a questa tipologia particolari di tapis roulant, brevettati e ideati per soddisfare al meglio quelle che sono le più comuni esigenze delle persone anziane. Se si decide di acquistare un macchinario di questo genere, il suggerimento è rivolgersi a quelle aziende che si occupano del settore specifico, in modo da trovare già installate tutte le prerogative che un attrezzo rivolto a un target maturo deve necessariamente possedere.

Le fasce di prezzo sono variabili e consentono a chiunque di acquistare un buon dispositivo, capace di mantenere i propri standard qualitativi nel corso del tempo senza mai calare nelle prestazioni o arrecare danno all’utilizzatore. Soprattutto se lo scopo è quello di portare avanti con successo un percorso riabilitativo, la funzionalità del prodotto che si decide di comprare è essenziale per aiutare il paziente a ripristinare in pieno la propria mobilità, senza aggravare disturbi scheletrici probabilmente già presenti.

Avere in casa un macchinario con le caratteristiche elencate aiuterà l’anziano a mantenere correttamente sollecitati i muscoli, portando a termine l’attività prevista senza danni per l’organismo.

I benefici saranno notevoli a livello fisico ma anche mentale, in quanto un movimento costante produce una serie di sostanze utili a mantenere un umore stabile.